Super Utilisateur

Super Utilisateur

Mercoledì, 06 Dicembre 2017 12:26

Vichères-Liddes -it

Vichères-Liddes
Vichères

Incantevole e soleggiato villaggio, Liddes offre più di 100 Km di sentieri pedestri e una vista splendida sul Velan. Gli adepti della media ed alta montagna, vi troveranno il punto di partenza ideale per delle indimenticabili escursioni.

A Vichères, la riserva naturale della Combe de l'A accoglie una fauna e una flora eccezionali: vi potrete osservare cervi, marmotte e camosci. Tra le cose da non mancare per nessun motivo al mondo, il borgo di Vichères, il quale ha saputo conservare intatto attraverso gli anni il suo fascino del passato.

www.vicheres.ch

Mercoledì, 06 Dicembre 2017 12:24

Champex-Lac -it

Champex-Lac
champex_lac

Raggomitolato intorno a un magnifico lago alpino, questo villaggio perpetua la tradizione dell'accoglienza calorosa che riserva ai suoi ospiti da più di un secolo. La stazione, con le sue vaste foreste, il suo lago e i suoi tradizionali chalets in legno, è soprannominata, con ragione, "il piccolo Canada" svizzero.

In estate, ognuno vi troverà una larga offerta d'attività per rilassarsi o praticare sport: destreggiarsi sul lago in barca o in pedalò, passeggiare lungo un "bisse", fare un'escursione sportiva, pescare, ecc. Da non mancare, per nessuna ragione al mondo, la magica visita al giardino botanico e una scappata al forte d'artiglieria nelle viscere della terra.

Come La Fouly, Champex-Lac è una tappa importante sull'itinerario internazionale del Giro del Monte Bianco, situato ai 3/4 del percorso.

www.champex.ch

Mercoledì, 06 Dicembre 2017 12:22

La Fouly -it

La Fouly
lafouly

Situata nel centro del Val Ferret, questa stazione offre tutto ciò che la montagna ha di più bello e di più autentico. La prova: quattro alpeggi producono ancora il loro formaggio in maniera tradizionale. La sua posizione, di fronte al Dolent, al Tour Noir et al ghiacciaio de l'A Neuve, fa della stazione un'oasi di pace.

La Fouly è una tappa del Giro del Monte Bianco posta a 2/3 del percorso. Questo villaggio propone una vasta scelta d'escursioni, dal sentiero didattico di "Charlotte la Marmotte" dedicato ai bambini, al rifugio dell'A Neuve dove si arriva facendo il giro degli alpeggi. Un'altra attrattiva è costituita da un sentiero sospeso tra gli alberi, particolarmente apprezzato dai piccoli come dai grandi.

www.lafouly.ch

Mercoledì, 06 Dicembre 2017 12:21

Orsières

ORSIÈRES
Orsières

Orsières è il capoluogo del comune dallo stesso nome. Oltre ad essere un centro interessante dal punto di vista architetturale e possedere un campanile del Tredicesimo secolo, questo villaggio rappresenta il punto da cui partire in escursione verso tutta la regione.

Con 1700 abitanti è il più grande villaggio del Pays du St-Bernard, inoltre è una tappa del celebre percorso della Via Francigena che collega Canterbury a Roma.

Mercoledì, 06 Dicembre 2017 12:19

Nos villages -it

Il Pays du St-Bernard è un vero mosaico composto da 36 villaggi popolati da 1 a 1700 abitanti.
Vi si trovano fienili pluricentenari ed edifici dall'architettura futurista. La storia si legge in ognuna di queste costruzioni.
Mercoledì, 06 Dicembre 2017 12:18

Tunnel -it

IL TUNNEL

Itinerario leggendario transalpino

Aperto nel 1964 dopo soli 6 anni di lavoro, il tunnel del Grand-Saint-Bernard è il collegamento tra Bourg-Saint-Pierre nel Vallese (Svizzera) e Saint-Rhémy-en-Bosses (Italia). Ogni anno, quasi 600.000 veicoli del turismo attraversare le Alpi grazie a questa strada scavata nella montagna, vera impresa di ingegneria.
Image 01

6 km di strada a 2000 m

Image 02

Aperto 24/24, 365/365

Tariffe

Andata
2 ruote : 18,30 CHF / 15,80 €
Auto : 31,20 CHF / 26,90 €
Caravan / Camper : 48,50 CHF / 41,80 €

Andata a ritorno (validité 30 jours)
2 ruote : 24,80 CHF / 21,40 €
Auto : 50,00 CHF / 43,10 €
Caravan / Camper : 77,70 CHF / 67,00€

10 passagi (validità 2 anni)
2 ruote : 125,50 CHF / 108 €
Auto : 125,50 CHF / 108 €
Caravan / Camper : 292CHF / 252 €

Tarif 20 passagi (validità 2 anni)
2 ruote : 168 CHF / 145 €
Auto : 168 CHF / 145 €
Caravan / Camper : 388 CHF / 334.50 €

SITO UFFICIALE

Mercoledì, 06 Dicembre 2017 12:16

Les chiens -it

Cani

Incontrate la famosa razza svizzera di cani da salvataggio in montagna

 
  • Event03

    Legendario cane
    da valanga

  • Event02

    La Fondazione Barry

    SITO UFFICIALE
  • Event01

    Passeggiate invernali con i cani

Mercoledì, 06 Dicembre 2017 12:16

LA NOSTRA STORIA -it

LA NOSTRA STORIA

La storia millenaria del Paese del San Bernardo

I primi abitanti del Pays du St-Bernard furono probabilmente gli Etruschi, popolo che occupava il Nord dell'Italia. Nella nostra regione, i Veragri s'installarono nei distretti di St-Maurice, Martigny et Entremont.

I Romani, dopo l'annessione dell'Elvezia e il massacro dei Salassi, (Celti della Valle d'Aosta) per impadronirsi del passaggio del Mont Joux, decisero di sottomettere i Veragri. Quando penetrarono nella vallata dal Mons Jovis (Gran San Bernardo), vi trovarono quattro tribù:

  • i Viberi nella regione orientale,
  • i Seduniani, detti anche uomini delle colline, al centro,
  • i Veragri intorno al San Bernardo e
  • i Nanturati verso la regione lemanica.

Queste tribù armate fondarono centri abitati che dettero origine a Sedunum (Sion), a Octodurum (Martigny) e a Agaunum (St-Maurice). Essi s'unirono contro l'invasione romana. : nel 54 a.C., una spedizione del generale Galba per impossessarsi dei valichi del San Bernardo e del Sempione fallì e i legionari dovettero ritirarsi.
Le aquile romane ritornarono solo dopo una quarantina d'anni, sotto l'Impero di Augusto.

Non si conoscono le condizioni di vita sotto il dominio dei Romani, ma quello che sappiamo è che dopo l'invasione dei Barbari, gli Unni e i Saraceni portarono la desolazione nelle nostre vallate.

i Saraceni distrussero il monastero - rifugio di Bourg-Saint-Pierre e nel 972, l'abate de Cluny fu fatto prigioniero al ponte di Orsières. Il Pays du St-Bernard fece parte del primo Regno di Borgogna fino al 1032 e poi della Contea di Savoia.

Nel 1475, durante la battaglia della Planta, i Vallesani vinsero e il vescovo di Sion divenne il signore spirituale e temporale del Basso Vallese con un governatore a Saint-Maurice e un castellano a Sembrancher.

Questo durò fino alla fine del vecchio regime nel 1798. In seguito, dopo tre anni d'indipendenza e dieci anni come dipartimento del Sempione, la storia del Pays du St-Bernard si confonde con quella del cantone del Vallese.

LA NOSTRA STORIA

Timeline du Pays du St-Bernard

Mercoledì, 06 Dicembre 2017 12:15

Notre destination -it

La nostra destinazione

Benvenuti nel Pays du St-Bernard!

Chien
Una regione alpina autentica In un ambiente naturale alpino di eccezionale bellezza e straordinariamente ben preservato, il Pays du St-Bernard vi propone una vasta gamma di attività sportive e culturali.

In estate, è il paradiso degli escursionisti: sentieri didattici, rifugi, laghi alpini, riserve naturali, passeggiate con i cani San Bernardo o trekking di alcuni giorni fino in ottobre, quando le nostre foreste, tra le più grandi della Svizzera, cominciano a rivestirsi dei loro colori più cangianti.

E per rendere ancora più interessante il vostro soggiorno, potete visitare il museo dell’Ospizio del Gran San Bernardo, tra i più famosi del Vallese, il giardino botanico Flore-Alpe a Champex-Lac, uno dei più ricchi e dei più prestigiosi giardini alpini, o il forte dell’artiglieria, sempre a Champex-Lac – per ricordare un po’ di storia svizzera –, oppure potete percorrere il sentiero sospeso di La Fouly per un momento di relax tra gli alberi o rinfrescarvi in una delle nostre piscine.

In inverno le nostre affascinanti stazioni vi propongono piste da sci e per free-ride adatte a tutti i livelli, con grandiose vedute panoramiche, piste per sci di fondo in un paesaggio mozzafiato e sentieri per racchette da neve nel cuore delle nostre bianche foreste. Fieri della loro regione e dei prodotti del loro territorio, rappresentati dalla famosa «Corbeille d’Entremont», gli abitanti del Pays du St-Bernard conservano vive numerose tradizioni che vi invitiamo a scoprire.

Benvenuti nel Pays du St-Bernard!
Mercoledì, 06 Dicembre 2017 12:15

Pays du St-bernard -it

Regione frontaliera con l'Italie, il Pays du St-Bernard è consciuto per il suo colle, suo hospizio e suoi cani. Facendo la promozione di un turismo lento, le nostre stazioni di sci hanno mantenuto loro autenticita. Fuori le piste, la natura pura vi porterà nei luoghi dove la neve trasforma la natura in un vero dipinto.
Pagina 5 di 7